dcsimg

Babyrousa babyrussa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il babirussa delle Molucche (Babyrousa babyrussa Linnaeus, 1758) è una specie di babirussa (genere Babyrousa) presente oggi esclusivamente su alcune isole indonesiane: Mangole e Taliabu, del gruppo delle Sula, e Buru. In passato, il suo areale comprendeva anche l'isola di Sulawesi, dove oggi la specie è estinta.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Celebochoerus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il celebochero (gen. Celebochoerus) o maiale gigante di Sulawesi è un mammifero artiodattilo estinto, appartenente ai suidi. Visse tra il Pliocene superiore e il Pleistocene medio (circa 2,5 - 0,3 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati esclusivamente nell'isola di Sulawesi (ex Celebes) e forse a Luzon (Filippine).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Chleuastochoerus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cleuastochero (gen. Chleuastochoerus) è un mammifero artiodattilo estinto, appartenente ai suidi. Visse tra il Miocene superiore e il Pliocene inferiore (circa 9 - 5 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Asia.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Conohyus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il conoio (gen. Conohyus) è un mammifero estinto, appartenente ai suidi. Visse nel Miocene medio (circa 12-10 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in numerose località dell'Europa e dell'Asia.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Hylochoerus meinertzhageni: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

L'ilochero (Hylochoerus meinertzhageni, Thomas 1904) è un mammifero della famiglia Suidae, e unico rappresentante del suo genere. È diffuso nelle zone boscose dell'Africa equatoriale.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Kolpochoerus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il colpochero (gen. Kolpochoerus) è un mammifero artiodattilo estinto, appartenente ai suidi. Visse tra il Pliocene inferiore e il Pleistocene medio (circa 3,5 - 0,5 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Africa e in Asia.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Listriodon: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Microstonyx: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il microstonice (gen. Microstonyx) è un grande suide estinto, vissuto nel corso del Miocene superiore (Vallesiano/Messiniano, circa 10 – 6 milioni di anni fa). I suoi resti fossili sono stati ritrovati in numerose zone d'Europa, in Russia, Turchia, Iran, Pakistan e Cina.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Palaeochoerus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il paleochero (gen. Palaeochoerus) è un mammifero artiodattilo estinto, appartenente ai suiformi. Visse tra l'Eocene superiore e il Miocene inferiore (circa 34 – 22 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Europa e in Asia.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Parachleuastochoerus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il paracleuastochero (gen. Parachleuastochoerus) è un mammifero artiodattilo estinto, appartenente ai suidi. Visse nel Miocene medio e superiore (circa 12 - 9 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Europa e in Asia.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Phacochoerus aethiopicus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il facocero del deserto (Phacochoerus aethiopicus, (Pallas 1766)) è un mammifero appartenente alla famiglia Suidae che vive in Africa orientale.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Phacochoerus africanus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il facochèro o facocèro (Phacochoerus africanus Gmelin, 1788), erroneamente detto facòcero, è un mammifero della famiglia dei Suidi che vive principalmente nelle savane e nelle boscaglie dell'Africa.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Potamochoerus larvatus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il Potamocero (Potamochoerus larvatus F.Cuvier, 1822) è un mammifero della famiglia dei suidi, diffuso dalla Somalia alla provincia del Natal in Sudafrica. Vive inoltre in Madagascar, nelle Comore e a Mayotte, dove è stato probabilmente introdotto dall'uomo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Potamochoerus porcus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il potamochero (Potamochoerus porcus, Linnaeus 1758) è un mammifero africano simile al cinghiale che vive nelle foreste pluviali, nelle foreste montane e nelle savane con fitti cespugli.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Potamochoerus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

I potamocheri, .mw-parser-output .chiarimento{background:#ffeaea;color:#444444}.mw-parser-output .chiarimento-apice{color:red}chiamati anche cinghiali rossi[senza fonte], sono suidi africani appartenenti al genere Potamochoerus. Sono presenti nell'Africa subsahariana e in alcune isole dell'Oceano Indiano (incluso il Madagascar). Il genere Potamochoerus include due specie, il P. porcus e il P. larvatus.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Propotamochoerus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il propotamochero (gen. Propotamochoerus) è un mammifero artiodattilo estinto, appartenente ai suidi. Visse tra il Miocene medio e il Pliocene medio (circa 12 - 3 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Europa e in Asia. È considerato il più antico rappresentante della sottofamiglia dei suini.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Suidae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

I suidi (Suidae) sono la famiglia alla quale appartengono i maiali e i loro parenti. Attualmente sono riconosciute al massimo sedici specie viventi all'interno di questa famiglia, inclusi il maiale domestico e il cinghiale (entrambi appartenenti alla specie Sus scrofa). Queste specie sono classificate in cinque (o, secondo altri autori, fino ad otto) generi. Oltre alle numerose specie di maiali selvatici, la famiglia include il babirussa (Babyrousa babyrussa) e il facocero (gen. Phacochoerus).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Suinae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

I Suini (Suinae) costituiscono una sottofamiglia della famiglia dei Suidi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus (zoologia): Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il genere Sus, che dà il nome alla famiglia dei suidi (Suidae) comprende il maiale domestico e il cinghiale, oltre a una quantità di forme meno note viventi in Asia Minore.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus ahoenobarbus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale di Palawan (Sus ahoenobarbus Huet, 1888) è un membro della famiglia Suidae, appartenente al genere Sus. È endemico delle Filippine ed è diffuso solo nell'arcipelago formato da Balabac, Palawan e la Calamian.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus barbatus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale barbato (Sus barbatus Müller, 1838) è una specie di Suide diffuso nel Sud-est asiatico (Sumatra, Borneo e Filippine occidentali), dove colonizza le foreste pluviali e le foreste di mangrovie.

Vive in gruppi familiari. I cuccioli diventano sessualmente maturi all'età di 18 mesi. Può ibridarsi con gli altri Suidi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus bucculentus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale dalle verruche indocinese (Sus bucculentus), noto anche come cinghiale dalle verruche del Vietnam o cinghiale di Heude, è una specie di ungulato a dita pari della famiglia dei Suidi. Vive in Laos e Vietnam. Molto poco conosciuto, era perfino ritenuto estinto, fino a quando, nel 1995, sulla Catena Annamita, in Laos, è stato scoperto un cranio appartenente ad un esemplare ucciso di recente.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus cebifrons cebifrons: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale dalle verruche di Cebu (Sus cebifrons cebifrons Heude, 1888) era una sottospecie, oggi ritenuta estinta, del cinghiale dalle verruche delle Visayas, che abitava l'isola di Cebu, nelle Filippine.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus cebifrons: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale dalle verruche delle Visayas (Sus cebifrons Heude, 1888) è una specie criticamente minacciata di cinghiale, endemico delle Isole Visayas, nelle Filippine centrali.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus celebensis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale dalle verruche di Celebes (Sus celebensis), detto anche cinghiale dalle verruche di Sulawesi o semplicemente cinghiale di Sulawesi, è un membro selvatico della famiglia dei Suidi diffuso in Indonesia: il suo areale originario comprendeva solamente Sulawesi e alcune piccole isole circostanti, ma è stato introdotto sulle isole di Halmahera e Simeulue e, forse, anche su Flores (sottospecie floresianus o heureni) e su Timor (sottospecie timoriensis).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus oliveri: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale dalle verruche di Oliver (Sus oliveri), o cinghiale dalle verruche di Mindoro, è una piccola specie di cinghiale originaria dell'Asia tropicale. Vive solamente sull'isola di Mindoro, nelle Filippine centrali. Ritenuto in passato una forma di S. philippensis, Colin Groves lo ha elevato al rango di specie separata a causa di alcune differenze del cranio e del mantello.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus philippensis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale dalle verruche delle Filippine, Sus philippensis, è una delle tre specie note di cinghiali endemiche delle Filippine. Le altre due specie endemiche sono il cinghiale dalle verruche delle Visayas (S. cebifrons) e il cinghiale barbato di Palawan (S. ahoenobarbus), anch'essi rari membri della famiglia dei Suidi. I cinghiali dalle verruche delle Filippine hanno due paia di verruche, con un ciuffo di setole rivolto all'esterno presente su di esse, vicino alla mascella.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus salvanius: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale nano (Sus salvanius) è un mammifero artiodattilo appartenente alla famiglia Suidae di cui rimangono solo pochi esemplari nelle foreste dell'India settentrionale.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus scrofa cristatus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale indiano (Sus scrofa cristatus Wagner, 1839) è una sottospecie del cinghiale comune o propriamente detto, Sus scrofa.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus scrofa domesticus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Sus scrofa domesticus L., vulgo suino, anche detto maiale è un suide addomesticato appartenente ai mammiferi dell'ordine artiodattili suiformi. Il maschio fertile di suino si chiama verro, la femmina scrofa e i cuccioli lattonzoli; questi ultimi, in particolare, a loro volta si definiscono verretti se maschi o scrofette se femmine.

Si tratta di uno tra gli animali da macello più diffusi e più utilizzati dall'uomo, anche in ragione dell'ampia gamma di sottoprodotti derivati, che vanno da articolatissime specifiche lavorazioni delle sue carni allo sfruttamento delle setole (da qui il detto "del maiale non si butta via niente"). Il maiale domestico appartiene alla stessa specie del cinghiale (sus scrofa) e può riprodursi con esso.

Il termine maiale deriva dal latino majalem ("porco castrato"), così chiamato poiché era spesso utilizzato come sacrificio a Maia, madre di Mercurio.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus scrofa leucomystax: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale giapponese (Sus scrofa leucomystax Temminck, 1842) è una sottospecie del cinghiale comune, Sus scrofa.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus scrofa meridionalis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale sardo (Sus scrofa meridionalis, Forsyth Major 1882) è una sottospecie del cinghiale (Sus scrofa, Linnaeus 1758) presente in Corsica e Sardegna.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus scrofa vittatus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale vittato o cinghiale malese (Sus scrofa vittatus Boie, 1828) è una sottospecie del cinghiale europeo (Sus scrofa).

Recentemente, nell'ambito della revisione tassonomica della specie Sus scrofa, alcuni studiosi hanno messo in dubbio la sua presunta stretta parentela col cinghiale, al punto di considerarne più corretta la classificazione come specie a sé stante nell'ambito del genere Sus (Sus vittatus).

Da questa specie discenderebbero numerose razze suine

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus scrofa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale (Sus scrofa Linnaeus, 1758) è un mammifero artiodattilo della famiglia dei Suidi.

Originario dell'Eurasia e del Nordafrica, nel corso dei millenni il cinghiale è stato a più riprese decimato e reintrodotto in ampie porzioni del proprio areale e anche in nuovi ambienti, dove si è peraltro radicato talmente bene, grazie alle sue straordinarie doti di resistenza e adattabilità, che viene considerato una delle specie di mammiferi a più ampia diffusione ed è arduo tracciarne un profilo tassonomico preciso, in quanto le varie popolazioni, originariamente pure, hanno subito nel tempo l'apporto di esemplari alloctoni o di maiali rinselvatichiti.

Da sempre considerato al contempo una preda ambita per la sua carne e un fiero avversario per la sua tenacia in combattimento, solo nel corso del XX secolo ha cessato di essere una fonte di cibo di primaria importanza per l'uomo, soppiantato in questo dal suo discendente domestico, il maiale. Per lo stretto legame con l'uomo, il cinghiale appare frequentemente, e spesso con ruoli da protagonista, nella mitologia di molti popoli.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus strozzii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale di Strozzi (Sus strozzii, altrimenti noto come Dasychoerus strozzii) è un mammifero artiodattilo estinto, appartenente ai suidi. Visse nel Pliocene superiore e nel Pleistocene inferiore (circa 3 - 1 milione di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Europa e in Medio Oriente.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus timoriensis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sus verrucosus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il cinghiale di Giava (Sus verrucosus), o cinghiale dalle verruche di Giava, è una specie della famiglia dei Suidi che vive con popolazioni sparse nell'omonima isola, oltre che sulle vicine isole di Madura (dov'è però probabilmente estinto) e di Bawean, in Indonesia. Colonizza le foreste di tek ad un'altidudine inferiore agli 800 m.

Misura fra i 100 ed i 190 cm di lunghezza, con un'altezza alla spalla di 70-90 cm. Il pelo può essere di un colore che varia dal rossiccio al nero, con una cresta nera che va dalla radice del naso alla coda, passando lungo la schiena, e che viene eretta in caso di pericolo. I cuccioli nascono con striature chiare, che però spariscono molto presto. Sulla faccia sono presenti tre paia di verruche, escrescenze ossee le cui dimensioni variano da individuo a individuo e che servono probabilmente ad evitare gravi ferite durante i combattimenti fra maschi. Il maschio è molto più grande e robusto della femmina, arrivando a pesare fino al doppio.

Le cucciolate presentano un picco fra gennaio e marzo: i cuccioli, in numero di 3 o 4, vengono accuditi dalla madre in una tana ricoperta di foglie. La madre diventa molto aggressiva quando si tratta di proteggere la cucciolata.

La specie è in pericolo a causa della distruzione dell'habitat, della caccia a cui viene sottoposta ed in misura minore a causa dell'ibridazione con il cinghiale selvatico.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT