dcsimg
Xenopsylla cheopis: Brief Summary ( Italian )
provided by wikipedia IT

La Xenopsylla cheopis, o pulce del ratto orientale è un parassita in particolar modo dei roditori, predilige soprattutto il genere Rattus ed è considerato dagli epidemiologi il principale vettore di diverse patologie quali il tifo murino e la peste bubbonica. La modalità più diretta di trasmissione si ha quando questo parassita si nutre del sangue di un ratto infetto ed entra successivamente in contatto con l'uomo. La più grande epidemia di peste nota alla storia del mondo occidentale, la terribile Peste nera, fu causata proprio da questo parassita.

La pulce del ratto orientale non è dotata di pettine pronotale e genale, e questo consente di distinguerla dalla Ctenocephalides felis o pulce del gatto e dalla Ctenocephalides canis o pulce canina, così come da altre specie di pulci.

Essa fu individuata per la prima volta e descritta nel 1903 in Egitto dall'entomologo Charles Rothschild, in collaborazione con il suo collega tedesco Karl Jordan, i quali le diedero il nome di Xenopsylla cheopis in onore della piramide di Cheope.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT
ID
907445c84a00da5285d58ae5ac4de66b