Synaphridae ( Italian )

provided by wikipedia IT

Synaphridae Wunderlich, 1986 è una famiglia di ragni appartenente all'infraordine Araneomorphae.

Caratteristiche

Si distinguono dalle altre famiglie di ragni per la particolare giuntura delle zampe fra il tarso e il metatarso. Il loro sistema respiratorio provvisto di trachea anteriore in modo particolare è simile ai sinfitognatidi, a vari generi di anapidi, ai microfolcommatidi e ai mismenidi, ma differente dalle altre famiglie.

Inoltre i cheliceri sono provvisti solo di una carena anteriore, carattere in comune solo con alcuni theridiidi e due generi di Mysmenidae (Iardinis e Crassignatha). A differenza di altri aracnidi, i sinafridi possono avere i tarsi delle zampe suddivisi in due pseudosegmenti[2].

Distribuzione

Sono diffusi nell'Europa meridionale, in Egitto, nelle Isole Canarie e in Turkmenistan; nel 2007 sono stati rinvenuti anche in Madagascar[2].

 src=
Synaphridae, distribuzione (contrassegnare anche il Madagascar)

Tassonomia

A seguito di uno studio degli aracnologi Marusik e Lehtinen del 2003, questi ragni sono stati staccati dalla famiglia Anapidae per costituirne una a sé stante; diagnosi confermata anche da studi successivi: Lopardo, Hormiga e Melic del 2007; Miller del 2007[2].

Attualmente, a luglio 2017, si compone di tre generi e 13 specie[3]:

Note

  1. ^ Wunderlich classificò questi ragni come una sottofamiglia degli Anapidae
  2. ^ a b c Synaphridae of Madagascar (Araneae: Araneoidea): A new family record for the Afrotropical region
  3. ^ World Spider Catalogue, versione 18.0, Famiglie di ragni, con numero di generi e specie - URL consultato il 6 luglio 2017, su wsc.nmbe.ch. URL consultato il 28 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale l'11 luglio 2017).

 title=
license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Synaphridae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Synaphridae Wunderlich, 1986 è una famiglia di ragni appartenente all'infraordine Araneomorphae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT